Le scuole

 

Ambiente Socio-Economico

Stiamo operando in un villaggio rurale chiamato Singhpur, che si trova a mezzo chilometro da Sarnath, il luogo sacro per i buddisti che vengono in pellegrinaggio da tutto il mondo. Sarnath è il luogo dove Buddha ha dato i primi insegnamenti sulle 4 Nobili Verità. Il 90 per cento delle donne che vivono nei villaggi intorno alla scuola era analfabeta contro il 70 per cento dei maschi. Quando abbiamo iniziato il progetto (nel 1994) i genitori dei nostri studenti vivevano con dignità, lavorando con i propri telai a mano. Riuscivano a mantenersi. Poi la rivoluzione industriale è iniziata; i saree fatti a mano ora sono stati sostituiti da quelli realizzati da macchine industriali. Il costo dei saree è crollato. Centinaia di lavoratori sono stati costretti a lasciare i loro vecchi posti di lavoro, molti disoccupati. In questo modo, quasi il 60/70 per cento dei genitori dei nostri bambini stanno lottando per sopravvivere come braccianti, servitori e venditori ambulanti. Di conseguenza, il numero di persone che soffrono di alcolismo e depressione è aumentato ad un ritmo allarmante. La crisi dei telai a mano ha portato molta miseria e la disperazione di molte delle famiglie dei nostri studenti.

Bihar, un ambiente impegnativo

Quando nel 1998 abbiamo deciso di aprire la nostra scuola in Bihar, questa era la situazione che abbiamo trovato, secondo la descrizione del giornalista Rakesh Sinha, stampato in Hard News:

“Oggi, il quadro che Bihar presenta è quello di uno Stato sprofondato nel buio. I furti sembrano essere le uniche attività fiorenti, gli investimenti sono trascurabili; le scuole e le università non forniscono nulla neppure vicino ad un ambiente accademico: la politica di casta e la corruzione dominano i campus; l’onesto lavoro si scontra con grandi pericoli, e il costo dei servizi sanitari è proibitivo”

È stato un compito impegnativo implementare l’educazione del Progetto Alice in questo difficile contesto sociale e politico. Nonostante tutte le difficoltà, abbiamo scelto di lavorare nei villaggi delle zone rurali (Barbatta, Dandawa e Sijua), con un numero consistente di persone provenienti dalle caste più basse. Oggi abbiamo 14 insegnanti e circa 370 studenti dall’asilo alle classi IX.

Le lezioni…

La scuola inizia – a seconda della stagione – alle 7.30 del mattino e finisce alle 13:30 tutti i giorni, tranne la Domenica (ed alcune festività indiane). Alcuni bambini tornano per le lezioni pomeridiane.

Così come nei convenzionali soggetti del syllabus indiano, che comprende: Matematica, Scienze, l’Hindi, il Sanscrito, Inglese, Storia, Biologia, Chimica e Geografia, le seguenti materie vengono insegnate durante tutto l’anno:

  • Filosofia e materie del “programma speciale” vengono insegnate a tutti gli studenti.
  • Un programma di formazione di yoga e vipassana è stato incorporato nel curriculum dal 2000 e ogni classe fa yoga, almeno una volta al giorno.
  • Durante i fine settimana ritiri di meditazione e di yoga si tengono presso la scuola per gli studenti più grandi.
  • Canzoni popolari sono cantate ogni mattina, in varie lingue, tra cui hindi, inglese, italiano e altre.

 

Sarnath