Chakma

I Chakmas sono persone semplici e amanti della pace. Di religione Buddista, vivono in Arunachal Pradesh, Assam, Tripura e Mizoram in India e Chittagong Hill Tracts in Bangladesh. Hanno il loro modo di vivere, la loro lingua, valori e cultura. Erano altamente istruiti e civilizzati, ma sfortuna e circostanze avverse li hanno ridotti a rifugiati nella propria terra.

La partizione dell’India nel 1947 è stata la causa principale della presente sofferenza e problemi dei Chakma. Essendo buddisti, volevano fondersi con l’India al momento della partizione, ma la loro patria, Chittagong Hill Tracts – adesso in Bangladesh – è stata ceduta allo Stato teocratico del Pakistan contro la loro volontà. Quel giorno segna l’inizio della loro lotta per la vita e la sopravvivenza.

I Chakmas divennero le vittime della persecuzione, il fanatismo religioso e la repressione. La loro terra coltivabile è stata inondata per costruire una diga – seguita dalla costruzione di una centrale elettrica – che ha lasciato i Chakmas senza tetto, poveri e senza terra, senza indennizzo nominale o riabilitazione. Nel 1964 circa 30.000 Chakmas migrarono nell’allora Stato di Assam – ora Arunachal Pradesh – dall’Est Pakistan – ora Bangladesh. Qui si stabilirono e cominciarono a ricostruire le loro vite spezzate. Ma dopo 30 anni di convivenza pacifica si trovarono di nuovo vittime di discriminazione.

Nel 2001 un’organizzazione da Delhi ha chiesto al Progetto Alice di accettare un gruppo di ragazzi Chakma per motivi umanitari.

6

Dopo questa affiliazione, il Comitato direttivo della Società del Progetto Alice ha deciso di cambiare radicalmente il profilo delle proprie scuole, una decisione che era in parte un modo per denunciare il business fiorente delle scuole che si era sviluppato nella zona, con nuove scuole che spuntavano come funghi senza alcuna garanzia di qualità. All’inizio del 2005 il Progetto Chakma ha preso slancio grazie all’affiliazione della scuola di Bodh Gaya all’Università di Sanscrito, che ha riconosciuto i diplomi della scuola, dalla scuola primaria all’università.

A partire dal 2006, gli sforzi e gli investimenti del Progetto Alice sono stati dedicati principalmente alla costruzione di un ostello per le ragazze del campus Sarnath. L’obiettivo era quello di fornire l’istruzione alle ragazze provenienti da famiglie che vivono sotto la soglia di povertà. Alla fine, anche alle ragazze Chakma viene fornito l’accesso all’istruzione, un “privilegio” finora goduto solo dai maschi.

La decisione di fornire aiuto e assistenza ai Chakma rientra nella filosofia del Progetto Alice per cui nessun progetto può avere successo se non fa leva sulla tradizione. Un popolo senza ricordi è condannato.

GimpDOLMA

La popolazione Chakma è ad altissimo rischio di perdere la propria identità e i propri valori culturali. Noi vogliamo essere al loro fianco in questa sfida.

Fondata nel 2009, una nuova scuola è stata costruita nel villaggio Bodhisatta Deban in Arunachal Pradesh. Oggi nove insegnanti offrono istruzione gratuita a 94 bambini provenienti da famiglie povere. Venti studenti sono residenti.

Al momento più di cento studenti Chakma sono residenti, gratuitamente, nelle nostre tre scuole.

7.